Personal tools
You are here: Home L'Istituzione Presidenza Portavoce Il portavoce informa Osservatorio contro l'omofobia, proficuo incontro tra il Presidente Raffa e una delegazione dell'Arci Gay
Navigation
 

Osservatorio contro l'omofobia, proficuo incontro tra il Presidente Raffa e una delegazione dell'Arci Gay

La creazione di un osservatorio contro l’omofobia e la solidarietà al giovane Claudio che nei giorni è stato al centro di un episodio discriminatorio, prima con l’aggressione poi con l’atteggiamento di un paramedico del pronto soccorso degli Ospedali riuniti, sono stati i principali argomenti trattati dal Presidente Giuseppe Raffa e i componenti di una delegazione dell’Arci Gay. Di quest’ultima hanno fatto parte Andrea Misiano (presidente provinciale), Lucio Dattola (consigliere nazionale) e Michela Calabrò ( consigliere provinciale). All’incontro, avvenuto nella sede storica dell’Ente di via Foti, hanno preso parte anche il capo di gabinetto, prefetto Domenico Bagnato, e la dirigente alle tematiche sociali Maria Grazia Belfari. Si è trattato di un incontro cordiale quanto proficuo che ha gettato le basi di una collaborazione futura.

Osservatorio contro l'omofobia, proficuo incontro tra il Presidente Raffa e una delegazione dell'Arci Gay

da sin.: Calabrò, Raffa, Misiano e Dattola

“In atto c’è un confronto – ha detto il presidente provinciale dell’Arci Gay -, un dialogo che va avanti da tempo. E’ chiaro che  l’osservatorio contro l’omofobia, oggi, assume  una dimensione  mediatica diversa. Il nostro è un progetto antico – ha sottolineato Andrea  Misiano - , sul quale, con il Presidente Raffa, stiamo discutendo da un po’ di tempo. C’è l’urgenza di trovare una sede  ed è l’unico passaggio che manca avviare l’attività che, probabilmente, in questo momento  se ne ravvisa ancora di più l’utilità, di formazione e prevenzione per evitare che, anche nella nostra città e nel nostro territorio,  possano verificarsi  situazioni limite  come quella  in cui è venuto a trovarsi Claudio”.

Diverse le ipotesi che, nel corso dell’incontro, sono state valutate dal Presidente e dai dirigenti dell’Ente per giungere, in tempi brevi, all’assegnazione all’Arci Gay di una sede per  adibirla a osservatorio contro l’omofobia.

“ L’incontro – ha precisato Raffa – ha raggiunto un duplice obiettivo:  esprimere, come Amministrazione e Istituzione, la  solidarietà al giovane Claudio vittima del vile gesto che, purtroppo, si è consumato ai suoi danni; l’altro è il completamento di un percorso da tempo avviato che vede, come punto strategico, e lo diventa ancora di più oggi, la creazione  di un osservatorio contro l’omofobia  che aiuti a prevenire episodi  come quello recente. Per noi – ha aggiunto il dott. Raffa – il rispetto del genere umano è assoluto. In una città come la nostra, che ha sempre vissuto di questi valori, occorre  ancora di più  mettere in campo  le strategie necessarie  affinché venga riaffermato il principio del rispetto dell’essere umano che è fondamentale  in qualsiasi nostra dinamica e impegno. Come Provincia ci stiamo adoperando all’individuazione di un’idonea sede che possa essere a portata dell’utente e corrispondere alla finalità dell’Arci Gay”.

a.l./

Document Actions