Personal tools
You are here: Home L'Istituzione Presidenza Portavoce Il portavoce informa La Provincia gestira’ i depuratori in attesa della costituzione dell’Ato regionale
Navigation
 

La Provincia gestira’ i depuratori in attesa della costituzione dell’Ato regionale

Un protocollo d’intesa con la Regione sarà firmato nelle prossime settimane per consentire alla Provincia di Reggio, tramite l’Ato 5 e la Svi.pro.Re. , la gestione del servizio durante il periodo di transizione. L’iniziativa assicurerà la prosecuzione del ciclo della depurazione. La Provincia di Reggio si è già attivata con i sindaci per giungere a soluzioni condivise tese a superare possibili difficoltà non solo di carattere amministrativo ma anche di ordine tecnico rispetto ad un eventuale mancato funzionamento dei depuratori.

Una delegazione di lavoratori  della società “Acquereggine” è stata ricevuta dal presidente della Provincia Giuseppe Raffa nella sede storica dell’Ente di via Foti. Nel corso dell’incontro, il Presidente  ha confermato quanto la sua Amministrazione, in sintonia con la Regione, stia facendo per garantire la prosecuzione del sistema di depurazione e  per  salvaguardare le maestranze  di questa società in crisi per i mancati pagamenti dei comuni rispetto ai servizi loro forniti.  Il dott. Raffa  si è detto “preoccupato dalla vacatio che potrebbe crearsi  all’inizio del prossimo anno nell’ attesa che la Regione  dia vita  all’Ato unico, in sostituzione di quelli esistenti”.  Da più parti, infatti, si temono difficoltà di ordine tecnico e di efficienza nella prosecuzione del servizio integrato di depurazione. “ La Provincia di Reggio – ha comunicato Raffa alla delegazione di lavoratori - si è già  attivata con i sindaci per giungere a soluzioni condivise tese a superare  possibili  difficoltà non solo di carattere amministrativo ma anche  di ordine tecnico rispetto ad un eventuale  mancato funzionamento dei depuratori. Per questo, d’intesa con la Regione Calabria, stiamo  predisponendo un protocollo d’intesa  in grado di  consentire alla provincia di Reggio, tramite l’Ato  5 e la Svi.pro.Re. , la gestione del servizio  durante la  transizione garantendo il  ciclo di depurazione” .  L’iniziativa è aperta alla partecipazione dei Comuni che vorranno aderire. “Il protocollo – ha concluso Giuseppe Raffa -  cercherà di individuare  anche le prospettive  volte  a garantire il proseguo occupazionale dei lavoratori di ‘Acquereggine’, i quali hanno sempre dimostrato grande professionalità  e, soprattutto, competenze tecniche specifiche,  condizioni, oggi, indispensabili   per superare la fase transitoria  e per gestire  un ‘eventuale  emergenza”.
a.l./

Document Actions