Personal tools
You are here: Home Comunicazione Comunicati stampa Vinitaly - nello spazio della Provincia di Reggio Calabria dall’incontro con la Sicilia all’internazionalizzazione
Navigation

portali tematici

  • Portale gare telematiche
  • Spazio Lavoro
  • Sportello Unico Attività Produttive Provinciale
  • Reggine dei sapori
  • Turismo
  • area dello stretto
  • SPOT 6D
  • pna saline
  • Infea
  • ptcp
 

collegamenti esterni

  • 100 procedure da semplificare
  • Salone dell'Orientamento 2013
  • mafiaNO
  • museo della ndrangheta
  • museo virtuale
  • SviProRe
 

Posta Elettronica Certificata

 
 

Vinitaly - nello spazio della Provincia di Reggio Calabria dall’incontro con la Sicilia all’internazionalizzazione

Vinitaly: sono stati giorni intensi e ricchi di emozioni quelli appena trascorsi a Verona dagli espositori reggini e dagli organizzatori degli spazi di “Reggio Calabria, provincia enoica” che hanno infatti catturato un interesse sempre maggiore anche da parte degli operatori di altre regioni, che hanno visitato a più riprese gli stand delle aziende reggine alla scoperta di peculiarità e tipicità fortemente ancorate al territorio.

Nello spazio Agorà di “Reggio Calabria, provincia enoica” si sono susseguite con successo le iniziative in programma per la 46° edizione del Vinitaly.

Molto apprezzati dal numeroso pubblico presente, i qualificati interventi degli esperti del settore turistico e vitivinicolo che hanno intrattenuto numerosi visitatori sul tema “Turismo del vino, paesaggio e qualità: il trittico dello sviluppo”, organizzato dalla Provincia di Reggio Calabria, in collaborazione con Vinitalia.tv.

A confrontarsi sono stati: Gianpaolo Pioli, presidente Associazione Città del Vino; Daniela Mastroberardino, vice-presidente Associazione Movimento Turismo del Vino; Fausto Cantarelli, già docente all’Università di Parma; Roberto Gaudio, presidente del Cervim di Aosta; Giuliano Boni, Vinidea.

DSCN.jpg

Una iniziativa dopo l’altra a scandire l’incorrere del tempo. Come appunto quella che ha visto una larga cornice di pubblico appassionarsi e seguire con molta attenzione l’accattivante talk show dedicato al tema del vino come attrattore turistico: “Marketing del vino e preparazione all’incontro con i buyers”. Il seminario di carattere tecnico-divulgativo ha proposto ai visitatori dell’area ed alle tante aziende che al suo interno espongono i loro prodotti informazioni, notizie e riflessioni utili ad affrontare al meglio il mercato internazionale. Ai presenti è stato distribuito, fra l’altro, un interessante volume intitolato “Mercato del vino”, scenari e prospettive di un settore in evoluzione, a cura di Fabio Piccoli, che ha ampiamente relazionato sul tema suscitando uno stimolante dibattito.

La ricca giornata degli eventi della Provincia reggina a Verona è poi proseguita con un ulteriore momento di qualificata promozione per l’intero territorio che, dallo Jonio al Tirreno, riscopre la Magna Grecia, la degustazione guidata dei “Doc Greco di Bianco e IGT Locride – Mantonicopassito”. Dopo i vini dello Jonio e del Tirreno reggino, di scena,nello spazio di “Reggio Calabria, provincia enoica” le etichette delle preziose aziende riunite nell’associazione di produttori “Megale Hellas”, che riunisce i piccoli produttori e vignaioli di Bianco e Casignana, da sempre impegnati con tenacia nella produzione del Greco di Bianco D.O.C. e del Mantonico passito-Locride I.G.T.

bottiglie.jpg

Grande successo anche per il convegno “Calabrese e Nero d’Avola: autoctoni fratelli o gemelli?”, che ha affrontato un tema interessante e davvero accattivante per gli appassionati di vino e gli addetti ai lavori. L’incontro moderato da Massimo Tigani Sava ha visto protagoniste la Sicilia e la Calabria in un amichevole “match” alla fine del quale si è giunti alla conclusione che Calabrese e Nero d’Avola sono il medesimo vitigno promosso in maniera diversa nelle varie epoche sia in Calabria che in Sicilia. Ad approfondire l’argomento, dal punto di vista sia tecnico che divulgativo l’agronomo calabrese Rosario Previtera insieme a Gianni Giardina e Lucio Monte dell’Istituto Regionale del Vino e degli Olii di Sicilia. Sono stati poi presentati e degustati vini monovarietali di Nero D’avola in anteprima: un bianco, uno spumante , un passito ed un “classico” col nuovo marchio di Qualità Sicilia. La giornata conclusiva ha visto infine un crescendo di iniziative scandire il vasto calendario di incontri ed eventi di “Reggio Calabria provincia enoica con il talkshow condotto da Piero Muscari “Internazionalizzazione e mercati del futuro per il vino”. Sono previste le testimonianze di operatori e gli interventi di esperti del settore: Fabio Piccoli consulente UIV, Sebastian Caputo dell’associazione Economisti di Impresa e Giulio Veneri di Interprofessional Network.

Si conclude così una esperienza, senza dubbio destinata a ripetersi nel tempo, che la Provincia di Reggio Calabria sotto la guida del Presidente Raffa e grazie al forte impegno dell’Assessore Rao ha saputo offrire alle aziende vitivinicole che hanno creduto in questa opportunità, vincendo di fatto da protagonisti questa importante scommessa.

Document Actions