Personal tools
You are here: Home Comunicazione Comunicati stampa Raffa: si riparte dalla Consulta per il Turismo
Navigation

portali tematici

  • Portale gare telematiche
  • Spazio Lavoro
  • Sportello Unico Attività Produttive Provinciale
  • Reggine dei sapori
  • Turismo
  • area dello stretto
  • SPOT 6D
  • pna saline
  • Infea
  • ptcp
 

collegamenti esterni

  • 100 procedure da semplificare
  • Salone dell'Orientamento 2013
  • mafiaNO
  • museo della ndrangheta
  • museo virtuale
  • SviProRe
 

Posta Elettronica Certificata

 
 

Raffa: si riparte dalla Consulta per il Turismo

Alla Provincia primo incontro sulla programmazione degli interventi nel comparto turistico

Nel 2003 veniva per la prima volta istituita dall'Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria la Consulta per il Turismo. Una iniziativa seppur lodevole dell'Amministrazione di allora, guidata dal Presidente Fuda, che però non trovò particolare seguito.

Su iniziativa  del Presidente della Provincia Giuseppe Raffa, che è altresì titolare della delega al Turismo, presso la sala Biblioteca del Palazzo Storico della Provincia  si è tenuto un primo incontro interlocutorio con i principali referenti del comparto e con i soggetti che già nella sua prima fase facevano parte della sopracitata Consulta.

Il Presidente Raffa, accompagnato  dagli assessori presenti e da Alessandra Polimeno, consigliere provinciale e Presidente della Commissione competente,  ha così inteso avviare la campagna di ascolto che l'Ente intende portare avanti  per  condividere e tracciare un comune percorso strategico direttamente con gli operatori del comparto turistico su cui la Provincia intende prestare la massima attenzione.

“Qui c'è un Amministrazione che guarda con occhio concreto alle opportunità  legate  alla naturale vocazione turistica del territorio – ha dichiarato il Presidente Raffa rivolgendosi alla Consulta – vogliamo che da questi momenti d'incontro,  insieme a voi, nasca una proposta, trovi origine una strategia di sviluppo, si dia vita ad una programmazione virtuosa che parta dal basso ma, soprattutto, che sia condivisa  e condivisibile da parte di chi opera professionalmente, a vario titolo, in questo comparto: dalla ricezione alberghiera alla ristorazione, dal settore dei trasporti a quello dei servizi  di accoglienza, di promozione e di informazione turistica. 

Vogliamo – ha sottolineato Raffa ai presenti -  che la Consulta per il Turismo si riunisca in modo stabile e costante nel tempo per individuare le criticità e le potenzialità che esistono e fare sintesi. Anzi, è il caso di dire “fare sistema”. 

Ci sono opportunità importanti che vanno necessariamente sfruttate e mi riferisco, ad esempio, ai finanziamenti legati ai PISL che, se oggetto di attente valutazioni, possono rappresentare sicuramente una buona occasione per dare vita ad un reale sistema turistico che oggi, ancora, purtroppo non esiste.

Come Amministrazione Provinciale abbiamo in serbo progetti importanti ma in questa fase preferiamo rimanere in ascolto. A noi non interessa soffermarci sui numeri, sui dati relativi alle presenze, se c'è stato un lieve calo o meno rispetto all'anno precedente.

A noi preme sottolineare l'importanza di stabilire in questa fase un metodo ed un gruppo di lavoro con regole chiare e obiettivi concreti.

 Abbiamo voluto questo primo incontro perché riteniamo sia giusto individuare insieme anche quali debbano essere le competenze stesse della Consulta per il Turismo, per concordare i criteri  utili alla sua nuova composizione e, soprattutto, per sentire se tra di voi c'è qualcuno che ha qualcosa da dire,  se ci sono idee nuove praticabili  che intendete  proporci”.

Un plauso generale sull'iniziativa è stato espresso dai molti interventi che si sono susseguiti tra i quali  quello del Rappresentante di Assotour Gambarie Andrea Perri, del Presidente di Federalberghi Vittorio Caminiti, del Direttore di Confcommercio Attilio Funaro, del Presidente del Consorzio Jonica Holiday Domenico Diano, della Titolare della Titan Congressi Maria Antonietta Quaranta e del Rappresentante del Direttivo Provinciale di Confindustria prof. Guarna. 

Unanimemente condivisa dai presenti la volontà dell'Ente di non trasformare né intendere la Consulta per il Turismo  come un “ufficio reclami”, altresì avvertita l'esigenza di non perdere altro tempo  e di procedere in tempi brevi ad un altro incontro operativo.

Document Actions