Personal tools
You are here: Home Comunicazione Comunicati stampa La certificazione forestale, opportunità per la filiera. Un seminario organizzato dall’assessorato provinciale all’agricoltura.
Navigation

portali tematici

  • Portale gare telematiche
  • Spazio Lavoro
  • Sportello Unico Attività Produttive Provinciale
  • Reggine dei sapori
  • Turismo
  • area dello stretto
  • SPOT 6D
  • pna saline
  • Infea
  • ptcp
 

collegamenti esterni

  • 100 procedure da semplificare
  • Salone dell'Orientamento 2013
  • mafiaNO
  • museo della ndrangheta
  • museo virtuale
  • SviProRe
 

Posta Elettronica Certificata

 
 

La certificazione forestale, opportunità per la filiera. Un seminario organizzato dall’assessorato provinciale all’agricoltura.

Grande interesse ha suscitato l’incontro tecnico sulla certificazione forestale e le opportunità per il comparto agroforestale organizzato dall’assessorato provinciale all’agricoltura.

L’iniziativa promossa dall’assessore all’agricoltura Gaetano Rao, destinata alle aziende della filiera agroforestale, agli operatori del settore, ai comuni montani ha visto la partecipazione di tecnici, rappresentanti delle associazioni di categoria e del mondo universitario. A relazionare, l’esperto del settore Matteo Righetto dell’ente di certificazione veneto CSQA il quale ha illustrato le caratteristiche e le opportunità offerte dalla certificazione forestale sia per la filiera legno sia per i prodotti del sottobosco che per i territori montani e forestali, di cui la provincia di Reggio Calabria è ricca. Sono stati ipotizzati alcuni percorsi progettuali che coinvolgono le superfici forestali pubbliche e private e che possono interessare oltre che la filiera legno, anche i prodotti del sottobosco ed eventuali derivati quali quelli artigianali oltre che i siti di interesse eco-turistico. “Vogliamo provare, in maniera innovativa – dichiara l’Assessore Gaetano Rao - attribuire maggiore valore aggiunto alle foreste e quindi all’intera filiera agroforestale ma anche alle aree boscate di cui molti comuni sono proprietari. Possiamo immaginare un nuovo modo di creare filiera a partire dalle risorse presenti sul territorio”. Dunque un’opportunità interessante per una filiera tradizionale e molto diffusa, in particolare, in tutto il massiccio aspromontano nonché una occasione per rivedere e rivalutare il complesso mondo della forestazione in Calabria.

 

Document Actions