Personal tools
You are here: Home Comunicazione Comunicati stampa Verduci chiede interventi straordinari per la manutenzione della SS.106
Navigation

portali tematici

  • Portale gare telematiche
  • Spazio Lavoro
  • Sportello Unico Attività Produttive Provinciale
  • Reggine dei sapori
  • Turismo
  • area dello stretto
  • SPOT 6D
  • pna saline
  • Infea
  • ptcp
 

collegamenti esterni

  • 100 procedure da semplificare
  • Salone dell'Orientamento 2013
  • mafiaNO
  • museo della ndrangheta
  • museo virtuale
  • SviProRe
 

Posta Elettronica Certificata

 
 

Verduci chiede interventi straordinari per la manutenzione della SS.106

Il Vicepresidente della Provincia, Giovanni Verduci, ha chiesto all’Anas un intervento straordinario per il ripristino del fondo stradale della SS.106 nei tratti di maggiore criticità.

Nella nota inviata all’ingegner Antonella Di Vece, capo centro settore viabilità di Reggio Calabria, Verduci ha evidenziato come le precipitazioni dell’ultimo mese abbiano reso la Statale 106 Jonica, nel tratto che attraversa il territorio della provincia reggina, ancora più pericolosa.

Il fondo stradale dissestato, infatti, la presenza di buche, i cantieri aperti e i mezzi pesanti che circolano mettono a serio pericolo l’incolumità di quanti, in migliaia ogni giorno, sono costretti a percorrere questa che è l’unica arteria che collega la città capoluogo con il territorio limitrofo.

In attesa che vengano chiusi i cantieri e realizzate le importanti opere infrastrutturali, è necessario garantire i livelli minimi di sicurezza evitando così incidenti dalle serie  conseguenze per automobilisti e motociclisti, oltre ai danni causati ai mezzi di trasporto e ai disagi sopportati da chi si deve necessariamente spostare dal luogo di residenza.

“Ogni giorno – commenta il Vicepresidente – chi giunge a Reggio dalla jonica è costretto ad un pericoloso slalom per evitare le numerose buche. Capita di frequente di vedere ai margini della carreggiata moto e auto in panne a causa delle pessime condizioni dell’asfalto.  Sono consapevole di tutte le difficoltà in essere e riconosco gli sforzi dell’Anas in termini di ammodernamento della rete viaria ma, oggi, è necessario un intervento tempestivo che ponga fine, anche se solo in parte, a questa situazione di concreto rischio per l’incolumità pubblica”.       

 

Reggio Calabria 7 marzo 2012

Document Actions