Personal tools
You are here: Home Comunicazione Comunicati stampa Cesare Deve Morire candidato agli Oscar di Los Angeles. A dare la notizia Giovanna Taviani presente a Reggio Calabria per il progetto Cinema Dentro Le Mura.
Navigation

portali tematici

  • Portale gare telematiche
  • Spazio Lavoro
  • Sportello Unico Attività Produttive Provinciale
  • Reggine dei sapori
  • Turismo
  • area dello stretto
  • SPOT 6D
  • pna saline
  • Infea
  • ptcp
 

collegamenti esterni

  • 100 procedure da semplificare
  • Salone dell'Orientamento 2013
  • mafiaNO
  • museo della ndrangheta
  • museo virtuale
  • SviProRe
 

Posta Elettronica Certificata

 
 

Cesare Deve Morire candidato agli Oscar di Los Angeles. A dare la notizia Giovanna Taviani presente a Reggio Calabria per il progetto Cinema Dentro Le Mura.

Candidatura agli Oscar per “Cesare Deve Morire” dei fratelli Taviani. La notizia data dalla figlia Giovanna a Reggio Calabria per il progetto Cinema dentro le mura e diritti umani.

Una giornata da ricordare. Questa che rimarrà impressa indelebilmente nei ricordi  di Giovanna Taviani, talentuosa ed affermata autrice e regista cinematografica, in questi giorni presente a Reggio Calabria per promuovere il progetto Cinema dentro le Mura realizzato in partenariato con la Provincia di Reggio Calabria.
“La notizia – racconta il Presidente del Consiglio Antonio Eroi - è giunta a Giovanna Taviani telefonicamente mentre si trovava presso la scuola “Raffaele Piria” di Rosarno, unitamente con gli attori protagonisti Salvatore Striano, Maurilio Giaffreda e Lorenzo Perpignani, per portare il film nelle scuole e nelle carceri nell’ambito del progetto Cinema Dentro Le Mura”.
“La telefonata – prosegue Eroi – è giunta poco prima della partenza del volo che da Fiumicino condurrà i fratelli Taviani a New York per il prestigioso festival del Lincoln Center. È il padre Vittorio ad annunciare alla figlia Giovanna che il loro film “Cesare Deve Morire”, già pluripremiato in Europa, sarà candidato per l’Italia alla Notte degli Oscar di Los Angeles”.
“Una telefonata – conclude Eroi – che rimarrà per Giovanna un ricordo indelebile.  Motivo certamente di grandissima soddisfazione così come trasparso dal volto raggiante e felice appunto di Giovanna Taviani, contagiando tutti, a partire dagli studenti oggi riuniti a Rosarno in sua presenza, mentre il pensiero corre veloce e vola a tutti quei detenuti che all' interno delle loro carceri stanno applaudendo al grandissimo successo di questo film dedicato al riscatto della loro vita”.

Document Actions